brand promotion

Valore aggiunto

In questi giorni ci è capitato di confrontarci con moltissimi di voi e a malincuore dobbiamo dire di aver riscontrato moltissima negatività.
Ci siamo chiesti il perchè. Abbiamo pensato di esprimere il nostro parere nella speranza che questo aiuti a motivare tutti quelli che in questo momento sono in una fase di down. Recentemente abbiamo scritto un post in cui spiegavamo che si può ripartire e immaginavamo come sarebbe potuta essere questa ripartenza.
Non abbiamo spiegato il perchè siamo positivi. Quello che la storia ci insegna è che dopo una crisi come quella creata dal Covid-19, le persone sono molto incentivate a spendere e ad acquistare cose nuove. Questo, quindi, può essere un ottimo periodo per le vendite. In questo periodo si è verificato un blocco totale che ha spinto le aziende a muoversi online. Le persone, di conseguenza, si sono sentite incentivare ad imparare ad acquistare gli ecommerce. L’avanzata dello sviluppo digitale ha quindi avuto un’impennata che difficilmente si fermerà nonostante la ripresa.

Come incentivare i consumatori

Ma allora quali armi hanno le aziende per riuscire ad incentivare i consumatori a continuare ad acquistarene i negozi fisici?

Rendere la shopping experience estremamente piacevole. Sembra un concetto semplice, e invece non lo è affatto. Fortunatamente le aziende hanno un grandissimo alleato, IL PERSONALE CHE LAVORA SUL FIELD. Le promoter, le hostess, i merchandiser, che con il loro lavoro e la loro competenza faranno si che i clienti preferiscono continuare ad andare nei punti vendita piuttosto che acquistare online.
Non sarà immediato, come spiegavamo nel nostro precedente articolo, in quanto non possiamo pensare di tornare subito ai ritmi che abbiamo lasciato a Febbraio. Possiamo puntare però sulla qualità, ricordandoci che l’unico modo che abbiamo per ripartire e tornare più forti di prima, è quello di FARE LA DIFFERENZA, di ESSERE UN VALORE AGGIUNTO che cambi completamente l’esperienza di acquisto del consumatore che si trova nel punto vendita fisico. E noi siamo sicuri che riusciremo a farcela, e che ancora una volta con il lavoro di tutti noi uniti si riuscirà ad ottenere risultati sbalorditivi.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui social!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google

Leggi anche..

secondo lockdown

Secondo Lockdown

Secondo lockdown E’ evidente per tutti, il primo lockdown ci ha colpiti senza distinzioni, dalle azienda ai privati e tutti in un modo o nell’altro abbiamo avuto delle conseguenze, perdendo

Leggi l'articolo completo
lavorare-in-team

Teamwork

Il teamwork è decisamente differente rispetto al lavoro autonomo. Infatti, quando si lavora in modo indipendente sentirsi esclusi è un attimo, basta anche solo alzarsi con il piede sbagliato per

Leggi l'articolo completo