lavorare in autonomia

Lavoro autonomo

Solitamente le agenzie o le aziende ci stanno con il fiato sul collo e questo rende difficile avere degli spazi. Ma oggi, concentriamoci su chi invece di spazio ne ha tanto e può organizzare il tempo come preferisce. Parliamo di quelle figure come i brand ambassadors, i sales merchandiser o gli agenti, che seppur con degli obiettivi da raggiungere sono autonomi e viaggiano da soli.
E’ sempre facile fermarsi alle apparenze e pensare “cavolo che figata, possono fare quello che vogliono e sono pagati comunque” ma non sempre quello che da fuori sembra essere, è realmente.

Lavoro in solitudine

Per chi ricopre ruoli come quelli citati poco prima, l’autonomia e la solitudine sono all’ordine del giorno e perdersi nelle cose da fare, specialmente in momenti di carichi particolari può essere davvero difficile.
Si, perchè essere autonomi non vuol dire non avere degli obiettivi da rispettare tassativamente ne poter fare quello che si vuole senza nessuna conseguenza, anzi.
Per chi lavora autonomamente solitamente è molto più complicato far comprendere agli altri le difficoltà che ci sono state, faccio un esempio semplice: Se una catena di supermercati ha un problema con delle documentazioni, una persona non autonoma chiama l’agenzia e aspetta che la problematica sia risolta e se l’agenzia non sistema in tempo il problema non è nostro. Per chi invece lavora in maniera più autonoma non funziona proprio così perchè per quanto le agenzie cerchino sempre di essere comprensive nei confronti delle problematiche che il personale riscontra chi lavora autonomamente dovrà trovare un modo per risolvere il problema velocemente in quanto gli obiettivi non si modificheranno.
Ovviamente ci sono anche molte più responsabilità, organizzarsi da soli vuole necessariamente dire che se ci si organizza male non si arriverà ai risultati prefissati e questo non dipenderà da nessun altro che non sia la persona stessa. Vuol dire riuscire a far rientrare tutto anche nei periodi di maggiore picco.
E’ importante imparare a pensare anche a questo prima di partire dal presupposto che lavorare in autonomia sia necessariamente meglio.
Non tutti siamo portati per viaggiare tutto il giorno in solitaria.

freelance

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui social!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google

Leggi anche..

secondo lockdown

Secondo Lockdown

Secondo lockdown E’ evidente per tutti, il primo lockdown ci ha colpiti senza distinzioni, dalle azienda ai privati e tutti in un modo o nell’altro abbiamo avuto delle conseguenze, perdendo

Leggi l'articolo completo
lavorare-in-team

Teamwork

Il teamwork è decisamente differente rispetto al lavoro autonomo. Infatti, quando si lavora in modo indipendente sentirsi esclusi è un attimo, basta anche solo alzarsi con il piede sbagliato per

Leggi l'articolo completo